Le componenti della domanda e dell’offerta dell’oro

L’oro e la sua domanda e offerta.

Fonte immagine:Milano Finanza

Molti di voi conoscono l’oro, il metallo più prezioso del mondo. 🌏

Intorno ad essi sono state combattute guerre e costruite le più incredibili storie e leggende.

Il suo fascino ha incantato re e regine da oriente ad occidente, il suo possesso permetteva di essere elevato ai ranghi più elevati.

Nonostante siano passati secoli e la sua rilevanza sia diminuita, l’oro ha ancora oggi un ruolo molto dominante. Ricordiamo i fatti più recenti dove l’oro ha determinato l’equilibrio del sistema monetario mondiale con la sua convertibilità con le varie valute (gold standard o gli accordi di Bretton Woods).

L’oro oggi ha ancora una fortissima domanda e offerta. La domanda deriva per quasi il 60% da India e Cina. I motivi principali per l’utilizzo di questo metallo sono essenzialmente 4:

  • Gioielleria. Questo segmento è quello predominante. Oggi i principali richiedenti per questo impiego sono Cina e India.
  • Investimento. Nei periodi di crisi, l’oro è tornato ad essere richiesto come bene rifugio, in più la domanda di questo segmento è aumentata grazie alla maggiore richiesta di Etf su questo metallo.
  • Banche centrali. Queste istituzioni hanno sempre detenuto oro come garanzia. Negli anni, diverse banche centrali asiatiche sono diventate le prime acquirenti di questo metallo.
  • Industria tecnologica. L’oro è utilizzato per la produzione, come semiconduttore, di smartphone e tablet. La domanda per questo comparto, oltre ad essere quella meno rilevante nel complesso, è andata a ridursi a causa dell’utilizzo di altri materiali nella produzione, come il palladio.

🤔Una componente curiosa di domanda di oro deriva principalmente dall’India e in particolare dalla componente oreficeria. In India, le tradizioni matrimoniali impongono che le spose abbiano un corredo per la cerimonia composto in parte da oro, spesso superiore ai 250 grammi. Insieme a questo, nelle usanze quotidiane, i cittadini indiani devono detenere diversi componenti di oro. Questa forte domanda di oreficeria da parte dell’India ha portato Ajay Mitra (accademico e numismatico indiano) a dire: “se l’India starnutisce, l’industria dell’oro prende il raffreddore”.

Al 2019, la domanda di oro è intorno alle 4.401 tonnellate.

Ovviamente, tutta questa domanda deve essere soddisfatta, e il livello di offerta di oro è sempre stata importante negli anni. L’oro estratto nel corso del tempo, grazie alla sua resistenza, è in gran parte ancora presente. Principalmente, le componenti dell’offerta derivano da:

  • Estrazione dalle miniere. Ad oggi, il primo produttore è la Cina seguita da Australia, Stati Uniti, Russia, Perù e Sudafrica.
  • Recupero di oro già in circolazione. Questa componente deriva da quell’ oro che viene riciclato da gioielli o strumentazione tecnologica. Oggi due paesi che riciclano più oro sono gli Stati Uniti e l’Italia.

(Alcuni analisti considerano, come offerta di oro, anche quello che viene venduto dalle banche centrali)

Al 2019, l’offerta di oro è intorno alle 4.776,1 tonnellate.

Se volete approfondire l’argomento vi consiglio questi libri su cui mi sono basato per l’articolo (abbiamo già fatto una recensione di questi libri in questo blog):

  • Investire nelle materie prime” di Maurizio Mazziero, un libro semplice che si sofferma molto attentamente su ogni materia prima, senza trascurare nessun aspetto.
  • I segreti per investire nell’oro” di Carlo Alberto De Casa, dove si tratta interamente l’oro in tutte le sue caratteristiche permettendo al lettore di comprendere pienamente le sue peculiarità.
  • E per ultimo, ma non per importanza, “Hot Commodities” di Jim Rogers. Questo scritto, abbastanza datato (scritto nel 2004) è ancora oggi molto utile, narra l’evoluzione che il mercato delle materie prime ha effettuato negli anni e come queste siano uno dei più grandi investimenti del XXI secolo.

Potete trovare anche un articolo sul rapporto tra l’oro e mercati azionari per individuare le fasi di minino e di massimo.

Beh, cosa ne dite? Pronti ad avventurarvi nel mondo del metallo più prezioso del mondo? Pronti a cogliere le opportunità di trend che si svilupperanno? Scrivete nei commenti cosa ne pensate.

Buone letture e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

1 commento su “Le componenti della domanda e dell’offerta dell’oro”

  1. Pingback: Le componenti della domanda e dell’offerta dell’argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *