201207182124LGE.gifNUTELLA: come da una crisi è nato il dolce più conosciuto al mondo201207182124LGE.gif

Nutella, crisi, razionamenti e grandi opportunità.

Fonte: today

Chi di voi non conosce la Nutella alzi la mano.

Penso che proprio nessuno l’abbia alzata. Tutti noi sappiamo cosa è la Nutella. 😉

Ma pochi di voi sapranno come è nato questo prodotto dolciario e in particolare, che il suo sviluppo si deve ad uno dei momenti più critici della nostra storia. 🍫

La Nutella è un prodotto dell’azienda della famiglia Ferrero. La data di nascita risale al 1964 quando dopo un lungo periodo di modifiche e sviluppi su un prodotto già esistente è nato il prodotto Nutella.

Ma partiamo dal principio. 😉

🍫Nel 1942 ad Alba in via Rattazzi, Pietro Ferrero fonda un laboratorio dolciario. 🍫

Nel dopoguerra inizia a produrre la pasta Gianduja (già in circolazione ai tempi di Napoleone a causa della scarsa quantità di cioccolato in circolazione). Questo prodotto era un impasto di cioccolato e nocciole confezionato in un pezzo di carta stagnola per facilitarne il trasporto. Il motivo dell’aggiunta delle nocciole era la conseguenza delle tasse eccessive sull’importazione dei semi di cacao. Per trovare una soluzione Ferrero inserì le nocciole per compensare la mancanza di cioccolato. 🍫

Il successo fu incredibile e i negozianti della zona ne richiesero una quantità enorme.

💪 Questo nuovo prodotto diede un’accelerata alle vendite che portò Pietro Ferrero (padre del più noto Michele) e il fratello Giovanni ad aprire il 14 maggio 1946 il gruppo Ferrero, passando da un semplice laboratorio artigianale ad una vera propria azienda condotta dai due fratelli.

I Ferrero stabilirono subito un punto fondamentale che si rivelerà essere cruciale per il suo conseguente successo; la distribuzione dei prodotti sarebbe avvenuta direttamente ai rivenditori senza intermediari.

Non tutto filò con semplicità in questo percorso, diverse saranno le battute d’arresto per questa attività: alcuni lutti della famiglia Ferrero, un’alluvione nel 1948 che porterà ad una lunga interruzione delle attività per un periodo sono solo alcuni esempi. 🤔

Dopo la morte di Pietro Ferrero nel 1949 all’età di 51 anni, entra come socio il figlio di Giovanni, Michele Ferrero, che avrà un ruolo determinante per far diventare l’azienda di famiglia la multinazionale che conosciamo oggi.

Dal 1956 parte un piano di espansione anche all’estero, con l’apertura di alcune fabbriche in particolare in Germania (dove uno dei prodotti principali sarà il Mon chèri).

Nel 1957, un lutto colpisce nuovamente la famiglia Ferrero, Giovanni Ferrero muore all’età di 52 anni. 😧

A questo punto la possibilità che l’azienda entrasse in difficoltà era enorme, Michele Ferrero venne lasciato da solo a gestire l’intera attività a soli 32 anni senza nessun aiuto. Ma sarà proprio da questo momento che la Ferrero intraprenderà il percorso che la porterà ad essere conosciuta in tutto il mondo… 🌎

Nel 1960, Michele Ferrero apre un secondo stabilimento a Milano e inizia l’espansione in altri paesi europei.

E nel 1964 lancia il suo prodotto più famoso: la Nutella. 🤔 Inizialmente chiamata Supercrema (nata nel 1951 insieme alla pasta Gianduja per fare fronte alla scarsità di cacao per i dazi eccessivi) apporta una serie di modifiche alla ricetta e ribattezza il prodotto Nutella.

Il successo sarà immediato e enorme. Nel giro di pochi anni la Nutella e la Ferrero entrano in tutti i paesi europei arrivando ad aprire una succursale nel 1969 a New York. 🗽 😉

💰 💰 💰 La Ferrero conta nel 2020 un fatturato di 12,3 miliardi di euro e 34.121 dipendenti facendo diventare il gruppo uno delle multinazionali più grandi al mondo con una gamma di prodotti vastissima (Kinder, Pokcet Coffee, Tic Tac e Estathé per citarne alcuni). 📈 📉

Nel corso degli anni la Ferrero ha prestato una straordinaria attenzione ai suoi dipendenti, costruendo colonie per le vacanze dei figli dei propri lavoratori e finanziando l’apertura di istituti professionali oltre ad una serie di attività sportive. 😉

🤔 Un’altra caratteristica famosa della Ferrero è la segretezza. Ad oggi la ricetta per preparare la Nutella è in parte avvolta nel mistero, pur conoscendo gli ingredienti nessun concorrente al mondo è riuscito a trovare la giusta quantità che viene utilizzata per ogni ingrediente.

Oltre a questo, la Ferrero non rilascia praticamente mai conferenze stampa e l’attuale amministratore delegato Giovanni Ferrero ha dichiarato:

“Solo in due occasioni i giornali devono menzionare il proprio nome, nascita e morte”

Beh, cosa ne dite? Conoscevate anche voi la storia della Ferrero? Avreste mai immaginato che da un momento di crisi è potuta nascere la Nutella? ✍Scrivete nei commenti cosa ne pensate e se operate già con le commodity. ✍

Buone letture e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *