La forza della mente - Ipparco di Nicea

Quando iniziai ad investire oltreoceano mi vennero diversi dubbi e preoccupazioni, in particolare pensavo come avrei potuto comprendere le varie situazioni che si sarebbero presentate man mano che effettuavo investimenti e analisi.

Quando iniziai ad investire oltreoceano mi vennero diversi dubbi e preoccupazioni, in particolare pensavo come avrei potuto comprendere le varie situazioni che si sarebbero presentate man mano che effettuavo investimenti e analisi. Ero preso dallo sconforto e pensavo che con la mia mente (nonostante i vari aiuti e informazioni che ottenevo leggendo e confrontandomi con altre persone) non sarei riuscito a comprendere tutto.

Vi dico la verità. Mi sono ritrovato a ricordare la storia di Ipparco di Nicea.

???? Come Mattia??? Ipparco??? E chi è?

Ipparco di Nicea è un personaggio poco conosciuto al grande pubblico. Astronomo e saggio dell’antica Grecia, visse durante il secondo secolo Avanti Cristo. Conosciuto più per il suo lavoro sugli equinozi, rimane una grande mente le cui opere purtroppo sono andate smarrite nei secoli.

Ipparco, secondo le testimonianze di Strabone (filosofo greco), riuscì grazie alla sua sola mente e al suo spirito di osservazione a scoprire… l’America.

???? cosa dirà qualcuno, come è possibile?

Senza recarsi sul continente americano e senza altri mezzi, la sua testa riuscì a comprendere l’esistenza di un continente tra l’Oceano Atlantico e quello Pacifico.

La sua analisi nasce dallo studio delle maree dell’oceano Indiano e quelle dei mari del Nord (studiate da Seleuco). Con il confronto tra questi due tipi di maree, Ipparco comprese che non potevano essere le stesse e doveva essere presente un territorio in mezzo all’oceano tra l’Europa e l’Asia che si estendeva dal polo nord al polo sud.

Questa dimostrazione porta veramente a comprendere che l’intelletto umano combinato con dei dati a disposizione (i dati sulle maree) è senza limiti. Senza navi o caravelle, un astronomo con pochissimi mezzi riuscì a scoprire il continente americano senza esserci mai stato, solo tempo dopo con i viaggi di Colombo (quasi 16 secoli dopo) si avrà la conferma dell’esistenza del continente americano.

Molti di voi diranno a questo punto: “allora? cosa ci azzecca un astronomo greco e questa storia con gli investimenti?”

Questo racconto sottolinea come può essere potente la nostra mente e che con pochi mezzi possiamo comprendere cose ben oltre quello che vediamo ogni giorno.

Spesso quando cerchiamo di avere una visione su certe situazioni, o sulla possibilità di vedere le nostre finanze mobiliari ed immobiliari tra 5 o 10 anni, entriamo nell’incertezza e ci blocchiamo o riduciamo i nostri obiettivi.

Io con questa storia mi sono fatto coraggio e ho capito come la mia mente poteva veramente spaziare all’infinito e grazie a questo sono riuscito a proseguire il mio percorso.

In futuro, se penserete di non riuscire a comprendere il mondo, un paese o il semplice fatto di investire da creativi finanziari (per esempio nel real estate americano con i tax lien e tax deed oltreoceano oppure nello spread trading delle materie prime o ancora nelle opzioni americane), ricordatevi di Ipparco, che con pochi dati e la sua mente riuscì a comprendere addirittura l’esistenza di un continente.

Alla prossima da Mattia Tasca

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *