Il piccolo libro che batte il mercato azionario

“Il piccolo libro che batte il mercato azionario” è stato scritto, da Joel Greenblatt, con un linguaggio semplice e lineare, al fine di rendere alla portata di chiunque il fantastico mondo delle azioni.

Alzi la mano chi ha mai sentito parlare di Joel Greenblatt.

Immagino pochi. 😅

Greenblatt è un investitore americano non molto conosciuto in Italia, ma negli Stati Uniti è un vero e proprio guru nel mondo delle azioni.

Nato nel 1957, è un gestore di fondi hedge, investitore, professore e scrittore americano. Dopo essersi laureato alla The Wharton School dell’università della Pennsylvania, fonda nel 1985 un fondo d’investimento, il Gotham Funds. Ad oggi gestisce circa 5,6 miliardi di dollari.

Value investor tra i più noti, Greenblatt ha ottenuto performance fantastiche nel tempo. Nel periodo 1985-1994 ha ottenuto un rendimento annuo del 50%, investendo prevalentemente in situazioni “speciali” come: arbitraggi, spinoff, ristrutturazioni aziendali, fusioni e ricapitalizzazioni. 💰💰💰

Greenblatt è anche professore universitario, insegna value investing alla Columbia University di New York.

Nel 2000 fu uno dei primi finanziatori di Michael Burry, l’uomo che anticipò la crisi dei subprime e guadagnò 800 milioni scommettendoci sopra, la cui storia è raccontata nel bellissimo romanzo La Grande Scommessa” di Michael Lewis.

Nel 2006 Greenblatt fondò insieme a John Petry un club chiamato Value Investors. L’accesso a questo club è limitato a 250 membri. Lo scopo è di confrontarsi e scambiarsi idee sugli investimenti. L’appartenenza a questo club è estremamente esclusiva e gli associati che forniscono i migliori consigli possono ottenere premi di 5000 $.

Importante filantropo, è un grandissimo sostenitore dell’istruzione pubblica e della ricerca contro il cancro.

Greenblatt è autore di diversi libri, tra cui: 📚

  • You can be a stock market genius (1997).
  • The Big Secret for the Small Investor (2011).
  • Common Sense: The Investor’s Guide to Equality, Opportunity, and Growth (2020).
  • Il piccolo libro che batte il mercato azionario (2006).

Ed è proprio dell’ultimo libro che vorrei parlarvi.

Il piccolo libro che batte il mercato azionario è stato scritto con un linguaggio semplice e lineare, al fine di rendere alla portata di chiunque il fantastico mondo delle azioni.

Greenblatt stesso spiega come questo libro sia nato dal desiderio di fare un regalo ai suoi figli, un metodo per guadagnare soldi nella loro vita.

In questo scritto, dopo aver spiegato le caratteristiche delle azioni e delle loro potenzialità (con esempi molto semplici), illustra la sua “formula magica” per cercare di ottenere una performance a lungo termine superiore rispetto a quella del mercato.

Il metodo è abbastanza semplice, con una serie di indicatori, Greenblatt cerca di individuare società buone con un prezzo basso che possano andare a colmare il gap tra prezzo pagato e valore reale in un certo arco temporale.

La strategia negli anni sembra aver funzionato molto bene. Nel periodo 1999-2009 ha prodotto una performance cumulativa del 288.9% rispetto ad una perdita del S&P500 del 1,5%.

Questo metodo ha anche il fattore di permettere di ridurre l’emotività negli investimenti, vivendo le operazioni in modo più tranquillo.

Tuttavia, questa strategia sulle azioni presenta un difetto: una forte volatilità e dei drawdown più accentuati.

🤔Cosa lascia questo libro:

  • La necessità di investire il proprio denaro e non lasciarlo sotto il materasso.
  • Le potenzialità di comprare azioni a sconto rispetto al loro valore, sfruttando le oscillazioni del mercato.
  • Come un’azione non sia un semplice pezzo di carta ma un vero e proprio pezzo di una azienda, con asset, dipendenti e altro ancora.
  • Come misurare la vera redditività di una società.
  • Per investire bene è necessaria tanta ricerca, non esistono pasti gratis nei mercati.
  • Avere sempre un orizzonte di medio lungo termine.
  • Una serie di criteri per selezionare le migliori azioni.
  • Una guida perfetta per iniziare a comprendere cosa sono le azioni e con che ottica investire.

Se volete approfondire questo particolare investitore vi consiglio di leggere, oltre ai suoi libri, anche quello di John P. Reese “The Guru Investor”.

Ah, vi ricordo che domani è il grande giorno.

Martedì 16 marzo ci sarà la grande serata con Marco Doni e (rullo di tamburi) un Hedge Fund Manager di Wall Street con oltre 20 anni di esperienza nella gestione di portafogli azionari milionari, classificato da Bloomberg tra i top 10 gestori hedge fund al mondo.

Sarà una diretta interattiva in cui risponderanno a tutte le vostre domande. Non mancate!!!

Se volete partecipare iscrivetevi al link qui sotto.

https://www.globanceducational.com/diretta-azioni-in-azione/

Buoni investimenti e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *