Caso studio: spread trading in materie prime

Il cacao, come tutte le materie prime, ha una stagionalità durante l’anno, cioè in certi momenti il prezzo sale o scende, in base alla forza della domanda o dell’offerta. 📈📉

Aiutooooooooooo!!!!

Il cacao sta per crollare!!!

Niente paura. Grazie allo spread trading in materie prime di Gabriele e del suo team.

Come potete vedere dall’immagine, sembrerebbe che per la stagionalità passata (linea rossa e blu rappresentano l’andamento dei prezzi negli ultimi 5/15 anni), il cacao stia per crollare e che quindi sia meglio starne fuori, o se si hanno già posizioni a mercato, uscirne il prima possibile.

In realtà, l’immagine che state guardando sul cacao è una grandissima opportunità di guadagno.

Ma come??? Questa materia prima sta per crollare. Come fai a dire che è un’opportunità???

Ebbene sì. Lasciate che vi spieghi.

Il cacao, come tutte le materie prime, ha una stagionalità durante l’anno, cioè in certi momenti il prezzo sale o scende, in base alla forza della domanda o dell’offerta. 📈📉

Questo perché la produzione delle materie prime durante l’anno aumenta e diminuisce; per esempio il mais avrà una forte offerta nel periodo estivo, dove avviene la coltivazione e il raccolto, rispetto ai mesi invernali dove non è possibile seminare.

E dal grafico che vediamo stiamo notando che il cacao dal periodo di fine anno fino ad inizio anno nuovo ha una stagionalità ribassista.

ATTENZIONE. In realtà se guardate bene, questo grafico rappresenta la DIFFERENZA tra due contratti (guardate in alto a sinistra). CCH21 e CCN21.

  • CC, significa che state guardando un contratto future con sottostante il cacao.
  • H e N stanno ad indicare le scadenze marzo e luglio.
  • 21, intende l’anno di riferimento.

Quindi in questo caso, stiamo guardando due contratti future sul cacao con scadenza, uno a marzo e uno a luglio 2021.

Per esempio se in un certo giorno, un contratto vale 100 e l’altro vale 110, sul grafico troverete -10.

Questo grafico non fa altro che mostrare come questi due contratti negli anni passati (linea rossa e blu) abbiano avuto una ciclicità ed una correlazione di tipo ribassista molto importante tra fine novembre e inizio febbraio.

Ah interessante. Quindi qualcuno mi dice che periodicamente alcuni contratti futures su una materia prima scendono o salgono? Esatto e questa conoscenza può permettere ad un vero creativo finanziario di trarne profitto. 💰

Come abbiamo detto, questo grafico rappresenta la differenza tra i prezzi di due contratti con scadenze divere di una stessa materia prima.

Quindi, vedendo il grafico, questa differenza diminuisce tra fine anno e inizio dell’anno nuovo, e come diminuisce? In diversi modi:

  • Un contratto sale e l’altro scende.
  • Entrambi i contratti scendono ma uno più dell’altro.
  • Entrambi i contratti salgono ma uno più dell’altro.

Sapendo questa regola, un creativo finanziario potrà tranquillamente comprare un contratto e vendere l’altro. In questo modo non solo riuscirà a sfruttare questa stagionalità ma potrà anche gestire il rischio e controllarlo, dato che compra e vende la stessa cosa, se la previsione non dovesse avverarsi (per diversi motivi) avrà l’altro contratto che agirà automaticamente come copertura.

In questo caso, il team di Gabriele, ha effettuato la seguente operazione:

  • Il 23 dicembre ha venduto un contratto, il future sul cacao con scadenza marzo.
  • Sempre il 23 dicembre ha comprato un altro contratto a scadenza luglio sempre sul cacao.

Cosa è successo alla fine.

Nelle due settimane seguenti la differenza tra i due contratti si è ridotta. Un futures ha realizzato un profitto, mentre l’altro ha realizzato una perdita. L’utile netto di questa operazione è stato di 200 $. Mica male!!! 💰💰💰

Se la previsione non si fosse avverata (il cacao quindi sarebbe salito), la perdita sul contratto venduto sarebbe stata compensata in parte dall’utile del contratto comprato.

Ovviamente, dovrete studiare le giuste stagionalità, capire come ottimizzare i momenti di entrata e di uscita per aumentare i profitti e comprendere quali contratti vendere comprare.

Per fare tutto questo potrete seguire il corso di Gabriele o inizialmente comprare il suo libro TIENITI STRETTO IL POSTO FISSO (dove illustra questa operatività) per iniziare a comprendere in modo più ampio questo tipo di strategia.

Allora, cosa ne dite? Pronti a sfruttare anche voi le stagionalità delle materie prime da veri creativi finanziari? Scrivete nei commenti cosa ne pensate.

Buoni investimenti e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *