Cos’è un’azione?

Un’azione è un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società per azioni. Con l’acquisto anche di una sola azione potete diventare azionisti di una società.

Quante volte abbiamo sentito parlare di azioni. Le azioni Enel, le azioni Apple, e molte altre, e diverse persone tuttavia non sanno cosa sono. Quindi cerchiamo di rispondere a questa prima domanda. Cosa sono le azioni?

Un’azione è un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società per azioni. Con l’acquisto anche di una sola azione potete diventare azionisti di una società.

Per esempio, se acquistaste un’azione della società Tesla (perché siete ottimisti per le sue prospettive), diventereste azionisti Tesla, soci di Elon Musk e i dipendenti della società sarebbero anche vostri dipendenti.

Facciamo un esempio pratico.

Immaginate una società X che vende bicchieri. Per produrre e vendere questo prodotto ha necessità di altri beni, macchine, capannoni e strumenti.

Ipotizziamo che per acquistare tutte queste attività sia necessario disporre di 1 milione di $.

Per finanziare questo milione, si ricorre a 600.000 $ di capitale raccolto tra investitori che credono in questa società e 400.000 $ da finanziatori, come le banche.

ATTIVITA’

PASSIVITA’

Macchine

350.000 $

CAPITALE INVESTITORI

600.000 $

Capannoni

400.000 $

DEBITI

400.000 $

Strumenti

250.000 $

 

 

Tot.

1000.000 $

Tot.

1000.000 $

Il valore contabile o patrimonio netto di questa società è di 600.000 $, ossia il totale attività meno i debiti.

Se voi foste intenzionati a investire in questa società potreste farlo in due modi:

  • Finanziando il debito.
  • Diventando azionisti/investitori.

Il patrimonio netto può essere diviso in azioni. Ipotizziamo che la società decida di dividere il suo patrimonio netto in 60.000 azioni, dove ognuna di esse ha un valore di 10 $.

Se compraste il 10% delle azioni di questa società, comprereste 6000 azioni (10% * 60.000 azini emesse) per 60.000 $ (ogni azione costa 10$ * 6000 azioni comprate).

In questo modo sarete azionisti al 10% della società X che produce bicchieri.

Ovviamente la nostra società produrrà utili o perdite nel tempo e quindi il suo valore aumenterà o scenderà. E voi come azionisti avrete diritto ad una percentuale degli utili conseguiti.

Se a fine anno avrà prodotto 100.000 $ di utili, il patrimonio netto sarà di 700.000 $ e ognuna delle vostre azioni varrà 11,67 $ e in totale avremo un valore della nostra quota azionaria di 70.000 $.

Viceversa, se a fine anno avrà prodotto 100.000 $ di perdite, il patrimonio netto sarà di 500.000 $ e ognuna delle vostre azioni varrà 8,33 $ e in totale avremo un valore della nostra quota azionaria di 50.000 $.

Quindi il valore del patrimonio netto per singola azione o valore contabile per singola azione sarà calcolato dividendo il patrimonio netto, incrementato o decrementato dai risultati dell’attività, per il numero delle azioni emesse.

Spesso le azioni vengono quotate in borsa, principalmente per:

  • Per raccogliere capitale ed espandersi.
  • Per renderle liquide e facilitarne gli scambi.

Se ora andiamo a vedere le quotazioni dei prezzi azionari in borsa e li confrontiamo con il valore contabile per singola azione però notiamo una cosa: ogni azione è quasi sempre negoziata ad un prezzo superiore al suo valore contabile. Questo per un motivo molto semplice:

Ipotizziamo che la nostra società di bicchieri decida di quotarsi in Borsa, cosa potrebbe accadere?

Le famose 60.000 azioni andranno sul mercato a 10 $ ciascuna, ma potrebbero essere valutate ad un prezzo superiore, magari 50 $, perché gli investitori che vogliono quelle azioni pagheranno molto di più per averle. I motivi possono essere diversi, per esempio il marchio di questi bicchieri è unico al mondo e quindi sanno che verranno sempre richiesti, oppure i guadagni nei prossimi 5/10 anni saranno di molto superiori a quelli attuali.

Apple ad oggi quota circa 115 $ ma il suo valore contabile è di appena 4$. Come mai questa divergenza?

Gli azionisti ritengono che il marchio Apple sia di grandissimo valore e produrrà flussi di reddito molto importanti per i prossimi anni e per questo pagano un premio rispetto al valore contabile.

Per determinare il possibile valore di un’azione viene impiegato solitamente il metodo dell’analisi fondamentale, la quale si concentra sullo studio della solidità e della redditività della società.

Le azioni non sono tutte uguali, ne esistono diverse tipologie, per esempio: azioni ordinarie o di risparmio che danno diritti e doveri differenti al loro proprietario.

Negli anni sono stati scritti centinaia di libri sulle azioni, ve ne riporto alcuni abbastanza semplici da leggere per approfondire l’argomento.

E in più, abbiamo una sorpresa per voi.

Stiamo organizzando, per la settimana prossima, una serata con Marco Doni e (rullo di tamburi) un Hedge Fund Manager di Wall Street con oltre 20 anni di esperienza nella gestione di portafogli azionari milionari, classificato da Bloomberg tra i top 10 gestori hedge fund al mondo.

Sarà una diretta interattiva in cui risponderanno a tutte le vostre domande.

Se volete partecipare iscrivetevi al link qui sotto.

https://www.globanceducational.com/diretta-azioni-in-azione/

Buoni investimenti e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *