Il Silver Thursday (giovedì d’argento) del 1980

L’argento è uno dei metalli più conosciuti al mondo, ma pochi conoscono la vicenda del 1980 del Silver Thursday

Il 27 marzo 1980, un giovedì di primavera, accadde uno scossone sul mercato dell’argento che rimase nella storia della finanza, i cui protagonisti furono i fratelli Nelson Bunker Hunt, William Herbert Hunt e Lamar Hunt, figli del più famoso miliardario-petroliere texano Haroldson Lafayette Hunt, Jr.

Haroldson Lafayette Hunt Jr. (1889 – 1974) fu uno dei più grandi magnati del petrolio della storia. Poco conosciuto al grande pubblico, risulta essere stato uno degli uomini più ricchi della storia. Originario dell’Illinois, non frequentò mai la scuola (più tardi dirà che l’istruzione è un ostacolo nel fare soldi). Traferitosi in Arkansas, gestì una piantagione di cotone, fino a quando un’alluvione la distrusse. Narra la storia che, dopo questo evento, si mise a giocare d’azzardo con gli ultimi 100 $ che gli erano rimasti, vincendo cifre enormi.

Con queste vincite comprò i diritti di sfruttamento di diversi terreni che si rivelarono essere dei giacimenti di petrolio enormi. Successivamente, grazie all’aiuto di alcuni suoi dipendenti, venne informato della possibile presenza di petrolio nell’East Texas Oil Field, un grande territorio in Texas. Assicuratosi i diritti di sfruttamento per gran parte della zona, iniziò a trivellare, scoprendo una delle più grandi riserve di petrolio del mondo. Questa vicenda insieme ad un’altra serie di acquisizioni intelligenti, portò Hunt a costruire una delle più grandi fortune della storia.

Nella sua vita, Hunt ebbe ben 15 figli, e tre di essi Nelson Bunker, William Herbert e Lamar sono i protagonisti di uno dei momenti più critici dei mercati.

Carichi di una enorme fortuna lasciata dal padre, i tre fratelli si buttarono anima e corpo nelle speculazioni del mercato dell’argento. Iniziarono ad acquistare quantità di argento per diverso tempo, fino a controllare più del 30% del mercato dell’argento mondiale. Il prezzo di ogni oncia d’argento passò da poco più di 6 $ a quasi 50 nel giro di un anno.

Il guadagno dei fratelli Hunt fu immenso. Tuttavia, questa concentrazione di argento nelle mani di poche persone che potevano in qualsiasi momento alzare i prezzi, portarono ad una protesta generale da parte dei compratori di questo metallo.

Il Comex decise quindi di introdurre delle regole, di nome “Silver Rule”, per regolarizzare la situazione. Impose quindi dei margini (ossia la porzione di capitale richiesta per aprire una posizione in leva) molto più alti per l’acquisito di argento. I fratelli Hunt dovettero correre ai ripari: l’aumento di capitale richiesto come garanzia era al di là delle loro possibilità (per aprire le loro posizioni sull’argento avevano preso a prestito 1.7 miliardi di $ dai broker).

Data la loro incapacità di fare ulteriori acquisti di argento, il prezzo iniziò a scendere. Con la continua richiesta di nuovo capitale a garanzia per le loro posizioni, al quale non riuscivano più a fare fronte i fratelli Hunt si ritrovarono di fronte ad una potenziale perdita di 1.7 miliardi di $. Il rischio di non restituire il capitale preso a prestito rischiava di portare in default diverse società.

Il panico si diffuse su diversi mercati, da quello delle materie prime a quello azionario. In poco tempo, il governo e alti funzionari decisero di intervenire in modo massiccio. Avviarono un consorzio che prestò più di un miliardo di $ ai fratelli Hunt per fare fronte alle esigenze nei confronti dei broker.

Nonostante le grosse perdite dei fratelli Hunt e di diverse società, la situazione si ristabilì, il prezzo dell’argento tornò a livelli più bassi e si tornò alla normalità.

I fratelli Hunt vennero condannati a pagare diversi risarcimenti per il caos che avevamo provocato e la loro fortuna si ridusse enormemente.

La famiglia Hunt pur essendo stata capace di costruire una grandissima fortuna non è stata capace di conservarla e proteggerla, come dei veri creativi finanziari.

Allora, cosa ne dite? Conoscevate questa storia? Eravate già a conoscenza della storia della famiglia Hunt? Scrivete nei commenti cosa ne pensate.

Buoni investimenti e alla prossima da Mattia Tasca 👋👋👋

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

1 commento su “Il Silver Thursday (giovedì d’argento) del 1980”

  1. Pingback: Le componenti della domanda e dell’offerta dell’argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *